06 Luglio 2020
percorso: Home

I Los Massadores a Castelfranco Veneto

Logo Los Massadores
Logo Los Massadores
Travolgente serata pro Avis grazie ai Los Massadores. Che l´1 ottobre 2011 si sono presentati sul palco allestito in piazza Giorgione "vestiti" da componenti del sangue e virus, imprimendo subito al concerto una chiara impronta "avisina".
I Los Massadores hanno fatto il "botto", a Castelfranco, unendo alla musica e al loro tipico buonumore, l´invito al dono del sangue.
"Si può donare anche se non si è in vena" hanno esordito i sette cantanti riesini, dando il via ad una indimenticabile serata che ha fatto cantare e ridere oltre settemila persone (anche intere famiglie) accorse in piazza. Con gag e canzoni, battute semi serie e il proprio repertorio, rigorosamente in dialetto, in due ore sono riuscitia coinvolgere e a raccogliere il convinto consenso dei fan.
Una serata riuscitissima sotto ogni punto di vista: tempo e temperatura ideale, organizzazione Avis e Alpini di Castelfranco Veneto molto affiatata e, soprattutto, l´impressionante affluenza di gente, proveniente da ogni dove della nostra provincia e provincie limitrofe da creare un colpo d´occhio straordinario. E i primi potenziali donatori. Già dal lunedì mattina, infatti, all´Avis di Castelfranco si contavano i primi candidati, presentatasi proprio sull´onda dell´entusiasmo per quanto ha saputo trasmettere il seguitissimo gruppo-fenomeno della Castellana.
I Los Massadores, nati per promuovere con concerti la raccolta fondi in aiuto alla popolazione di Vallà di Riese, (loro paese natìo), colpita dalla tromba d´aria del 2009, si stanno affermando per la loro originalità e capacità esecutiva con brani dialettali e non, che affrontano in tono ironico quelli che sono i problemi reali della gente e il tema della solidarietà.
E per meglio calarsi nel tema del dono, il 1 ottobre si sono vestiti da globulo rosso (Matteo), globulo bianco (Bosa), capo dei globuli bianchi (Dimitri), virus (Luca e Dario), sintomo (Andrea) e Vecchio saggio (Mauro), dando la parola ad inizio concerto ad un divertito presidente dell´Avis di Castelfranco, Diego Peloso. A lui il compito di introdurre l´intera serata dedicata gratuitamente dai Los Massadores al gesto generoso di chi dona volontariamente il sangue al prossimo. E in tanti hanno recepito subito il senso dell´iniziativa.
"Siamo sbalorditi dal numero di fan che hanno seguito la serata e dal fatto che appena due giorni dopo il concerto alcune persone si erano già fatte avanti per diventare donatori - dichiara Peloso - i Los Massadores hanno trovato il giusto canale di comunicazione con la gente del nostro territorio, che sa essere davvero generosa.
Non possiamo che ringraziare questi sette giovani che, generosamente, hanno donato il loro concerto all´Avis e alla cittadinanza". All´Avis di Castelfranco, ogni anno, sono circa duecento i nuovi donatori.
"Un buon numero, ma che potrebbe sicuramente crescere su una popolazione di oltre 33 mila persone - continua Peloso che annuncia il prossimo ingresso in Avis degli stessi protagonisti della serata: "Già tre Los Massadores nelle settimane dopo il concerto si sono sottoposti agli esami e sono risultati idonei alla donazione. Tutti sono seriamente intenzionati a diventare loro stessi, entro il 2012, donatori di sangue e a diventare i nostri nuovi testimonial in via continuativa, dando la disponibilità all´organizzazione di diversi eventi nel corso dell´anno.
Ovviamente l´Avis non può che essere riconoscente per questa iniziativa che ha già fatto mettere in moto qualche azione per dire grazie a quasti bravi artisti".
(articolo acquisito dal giornalino Avis di dicembre 2011 scritto da Michela Rossato)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account